Tu sei qui

The Beatles Show

BIO

Gli Abbey Road nascono nel 2006 grazie all'incontro di quattro giovanissimi ragazzi che, animati dalla medesima voglia di suonare e di divertirsi, hanno l'intento di riproporre i brani e lo scenario di una delle band che più ha caratterizzato il XX secolo: i Beatles.
Gli Abbey Road si sono fatti strada calcando i palchi dei locali più prestigiosi delle regioni italiane e facendosi conoscere da Nord a Sud attraverso le loro esibizioni nelle migliori piazze d'Italia. Difatti, oltre alla costante presenza live del gruppo nei più importanti club e manifestazioni italiane, la band ha avuto diverse volte l'onore di presentare e introdurre diversi artisti di fama
nazionale che, oltretutto, hanno trovato calda e coinvolgente l'esibizione dei quattro "baronetti italiani".
Nel 2007, a Roma, sotto l'ausilio del Beatlesiano più famoso d'Italia, Rolando Giambelli, vengono accolti nella capitale, per un tributo ai 40 anni dell’album Sgt. Pepper’s Lonely Heart’s Club Band, esibendosi al Teatro Adriano; lì , 42 anni prima, si esibirono sullo stesso palco proprio i Beatles, per un concerto di circa mezzora, unica data in Italia nella storia della band Inglese; gli Abbey Road in quell'occasione vennero riconosciuti quale Tribute band più giovane D'Italia.
Nel 2009 partecipano con successo al talent Show "X Factor" , sicuri di una loro coinvolgente esecuzione vocale dei brani dei Beatles e di altri autori italiani; li hanno il piacere di conoscere personaggi importanti del mondo della musica quali Mara Maionchi, Morgan, Claudia Mori e Francesco Facchinetti, figlio del noto Roby dei Pooh. Nel 2011, per un esclusiva Rai Cinema, si esibiscono a Milano, nello storico edificio "Messaggerie Musicali" alle spalle del Duomo , per la presentazione del film sull'adolescenza di John Lennon "Nowhere Boy"; unico gruppo a presentare ufficialmente all'intero paese tale avvenimento. 
Nel 2013, sotto l'invito di Giambelli, si riesibiscono al Beatles Day romano, questa volta come ospiti d'eccezione, proponendo con due set e cambi d'abito le più famose hit beatlesiane, di fronte a una splendida platea nel cuore del Parco San Sebastiano. Nel 2015, la band vede riformata la sua formazione con il ritorno di un vecchio "Paul" che decide di ritornare nel gruppo per un nuovo progetto musical-teatrale che impegnerà la band in uno spettacolo completamente rinnovato.

 
 
LO SHOW

E' un "viaggio virtuale" di oltre due ore attraverso la magia di suoni, immagini e videoclip dell'epoca, e ripropone l’intera storia discografica dei Beatles, dal primo singolo Love Me Do all'ultimo grande successo di Let It Be, il tutto proposto utilizzando gli stessi strumenti che i Beatles utilizzarono durante la loro carriera, ed indossando gli stessi abiti della band inglese, acquistati presso sartorie specializzate Inglesi ed Americane e confezionati utilizzando come modelli gli abiti di scena appartenuti a John Paul George e Ringo.

Si parte! Lo show comincia con il classico abito fumo di Londra e colletto nero, che i Beatles utilizzarono per le loro tournée mondiali tra il 1963 e il 1965, e che li contraddistinsero durante l’Ed Sullivan show, noto programma televisivo made in U.S.A. che nel 1964 li consacrò come i Re della scena musicale mondiale.
Dopo il primo blocco, dedicato alla Beatlemania con l’esecuzione di brani come Love Me Do, Day Tripper, passando per She Loves YouA Hard Day’s Night, si passa ai cosidetti "Studio Years" (anni in cui i Beatles decisero di non esibirsi più in pubblico), anni in cui l’esplosione dei colori e della magia daranno vita al capolavoro Sgt. Pepper’s Lonely Heart’s Club Band.
In questo blocco, con l'ausilio di abbigliamento hippie rigorosamente anni '60, ascolterete capolavori quali Penny Lane (con il famoso solo di tromba, eseguito rigorosamente live dal gruppo), All You Need Is Love e Strawberry Fields Forever: sarete pronti a canticchiare: Looove Looove Looove?
In dirittura d'arrivo, con l'ultimo “magico” cambio di abiti e strumentazione, sarete catapultati nell’ultimo periodo della carriera della band: John e il suo vestito bianco confezionato,i capelli più lunghi, la barba più folta e le chitarre del "Rooftop Concert" (famoso concerto sul tetto degli studi Apple a Londra) vi accompagneranno al termine di questo fantastico viaggio tra le note di brani come Come Together, Something, e Get Back.
Il sipario si chiude, ma la festa non è finita!
20 minuti di bis, tra grandi classici e fantastiche sorprese, concluderanno un concerto che vi emozionerà, proiettandovi come per incanto nei magnifici anni ‘60, l'era dei Beatles!

 

Le movenze particolari, il tipico caschetto, gli stivaletti modello "Cavern" e la cura nei particolari completano lo spettacolo che ogni volta coinvolge centinaia di spettatori: i più giovani, investiti dalla sana esperienza musicale dei Beatles, e i più grandi, che possono ricordare i bei tempi passati davanti a un giradischi canticchiando, chissà, le frasi stonate del "gruppetto" che ha cambiato la storia della musica.

"And in the end the love you take is equal to the love you make"  The Beatles